Home » Benessere » Artrite reumatoide: un vaccino che funziona

Artrite reumatoide: un vaccino che funziona

Artrite reumatoide e nuove speranze, che risiedono in un nuovo e rivoluzionario vaccino in grado di “rieducare” il sistema immunitario per convincerlo a non attaccare più le parti sane del corpo. Dovrebbero usarlo innanzi tutto i pazienti (il 70%) portatori di anticorpi “anti ccp”, tipici della malattia.

Ecco come si dovrebbe agire: per prima cosa, prelevare cellule immunitarie dal sangue di una persona malata, quindi riprogrammarle in laboratorio affinché non riconoscano il peptide ccp come nemico, infine reintrodotte sotto forma di vaccino nel corpo del soggetto. Il vaccino nasce dai risultati di uno studio australiano condotto su 18 persone le quali hanno subito reagito con un calo della risposta immunitaria esagerata e con un ritorno dell’equilibrio nel corpo. In tal modo si è ridotta l’infiammazione articolare e gli altri sintomi tipici dell’artrite.
Il trattamento si è dunque dimostrato subito molto efficace, al punto che si sta lavorando per far sì che si possa usare addirittura per prevenire la comparsa della malattia stessa. Il lavoro è stato svolto dall’Università del Queensland (Australia) e pubblicato sulla rivista “Science Translational Medicine”. Il nome del nuovo vaccino dovrebbe essere RHEUMAVAX.

admin

2 commenti

  1. Vorrei sottopormi a questa ricerca rivoluzionaria e possibile?

  2. A chi ci si rivolge in italia per sottopormi a questa sperimentazione?

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico