Home » Benessere » Viagra femminile: gli USA dicono sì

Viagra femminile: gli USA dicono sì

Un Viagra anche per le donne. Se ne parla da molti anni ma non si era ancora visto sul mercato perché c’erano stati molti dubbi sulla sua efficacia. Inizialmente, durante i test sperimentali, le persone che lo avevano provato lamentavano pesanti effetti collaterali legati alla pressione sanguigna con conseguente stanchezza e in alcuni casi svenimenti.

Oggi, l’autorità americana per gli alimenti e i medicinali (FDA), ha deciso di approvarlo pur esigendo alcune rassicurazioni preventive: per prima cosa, occorre che la società produttrice del farmaco, la Sprout Pharmaceutical, metta a punto un piano per limitare gli effetti collaterali e che lo evidenzi nelle etichette in modo che si sappia quando e come il farmaco funzioni veramente. La decisione della FDA comunque era attesa, anche perché si stava spargendo la voce che il rifiuto del medicinale fosse fatto apposta per impedire alle donne di avere una vita sessuale sana come quella degli uomini.

“E’ solo una questione di sicurezza” dicono invece gli esperti. Questo “Viagra in rosa”, infatti, ha il compito di accentuare le reazioni femminili durante un rapporto sessuale e per far ciò deve agire anch’esso sui vasi sanguigni e sugli organi interni delle donne. Da questo punto di vista si capisce bene che -in mancanza di sicurezza- se si verificasse qualche decesso dovuto all’intolleranza al farmaco ci andrebbe di mezzo il produttore e chi lo ha autorizzato. Quindi è normale voler avere la sicurezza assoluta. Resta il fatto che il Viagra e un’altra ventina di farmaci per il piacere sessuale maschile hanno avuto tempi di approvazione molto più brevi…

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico