Home » Benessere » All'Expo si parla di cibo e malattie. E di come risparmiare

All'Expo si parla di cibo e malattie. E di come risparmiare

Se si previene ci si ammala meno, se ci si ammala meno si risparmiano milioni di euro ogni anno, tutti. Il messaggio di una sana alimentazione e della cura per la propria salute come unici mezzi per vivere meglio passa anche dall’Expo che, appunto, si occupa di cibo. E proprio alla manifestazione di Milano saranno avviati dei laboratori e degli incontri per capire meglio come si può ottenere un buon Sistema Sanitario nell’interesse dei cittadini.

Non è la prima volta che vengono organizzati dei seminari a tema congiunto, ovvero Economia e Farmaci. Le due cose sono veramente legate insieme ed è importante sapere come gestirle. Alla Expo, in particolare, si parlerà di Epatologia, dunque di problemi al fegato, dovuti specialmente alla cattiva alimentazione e agli abusi di alcol e droga. Se ne sta parlando proprio oggi, 7 giugno, presso il Palazzo Pirelli, puntando in particolare sull’incidenza di malattie causate dall’HCV, e dunque delle epatiti. Epatiti che, ricordiamo, sono pericolose in quanto contagiose e in quanto possono degenerare in tumori del fegato.

La giornata di oggi è strutturata come segue: per prima cosa, si parlerà della tematica dell’impatto che l’alimentazione e lo stile di vita hanno sul benessere della persona. Si illustreranno principi di bioetica e medicina. In seguito, si affronteranno gli stessi temi ma legati all’impatto che possono avere alimentazione e stile di vita sulle malattie del fegato, con un approfondimento sull’efficacia, il risparmio economico e l’accettabilità. Queste discussioni e i relativi workshop nell’ambito dell’Expo agevolano lo scambio di opinioni e di dati non solo tra comuni cittadini ma in modo particolare tra ricercatori di diversa estrazione scientifica, quelli che poi devono lavorare per trovare le cure giuste.

admin

x

Guarda anche

Ritrovarsi (vivi) dopo il tumore. La storia che commuove il web

Tra tante notizie di guerra, minacce, pestaggi e femminicidio… ogni tanto ci vuole qualcosa che ...

Condividi con un amico