Home » Benessere » Ecco come la musica cura il cuore

Ecco come la musica cura il cuore

Non è per niente una novità che la musica, soprattutto quella bella, sia un toccasana per la salute. Psicologicamente parlando, la musicoterapia è ormai entrata nella conoscenza comune di tutti noi e sappiamo che riesce a calmare e a emozionare i soggetti con handicap, i bambini autistici, ma anche le persone che si risvegliano da un coma. Oggi, in aggiunta, scopriamo che fa bene -e molto- ai malati di cuore.

Musica classica (come Mozart, Verdi, Puccini) ma anche musica Jazz e musica rock, entro certi limiti, è la migliore medicina per chi soffre di problemi cardiaci. Ma non solo. La musica può anche PREVENIRE queste malattie, permettere al corpo di vivere rilassato, allontanando lo stress e di conseguenza i problemi di cuore che esso si porta dietro. Lo studio di Oxford che ultimamente ha confermato questa teoria punta più che altro sulle melodie rilassanti, sui ritmi delicati, perché inducono alla serenità. La musica classica, in particolare, ha la capacità di ridurre la frequenza cardiaca e dunque regola anche la pressione.

Tutto questo va a vantaggio sia di chi già soffre di disturbi cardiaci sia di chi, invece, è sano come un pesce ma potrebbe essere a rischio. Ovviamente la musica non fa miracoli, va aiutata. Ascoltare Mozart non salva un cuore stressato da alcol in eccesso e da vita sregolata. Esistono patologie per le quali i farmaci possono fare ancora poco, ma se si aiutano nella loro missione con un atteggiamento rilassato del corpo si possono ottenere risultati interessanti. Ecco perché aggiungere una bella sonata di filarmonica alle medicine per la pressione alta è un’idea valida che molti medici stanno cominciando a diffondere tra i pazienti.

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico