Home » Benessere » Veronesi presenta "Sam", per la prevenzione maschile

Veronesi presenta "Sam", per la prevenzione maschile

Dopo aver passato la vita a combattere il cancro in ogni sua dimensione, dopo aver fondato enti e ospedali, il professor Umberto Veronesi sta dedicando gli anni della propria vecchiaia alla prevenzione. Un tema che gli sta molto a cuore, al punto da battere come un martello sugli argomenti più importanti e tenere il conto di quelle fette di popolazione che recepiscono il messaggio. Quelle che non lo deludono mai sono le donne. “Le donne hanno capito prima che scoprire una malattia in fase precoce può fare la differenza”, dichiara soddisfatto. E gli uomini?

Loro no, loro hanno ancora paura. Paura degli aghi, degli esami, dei risultati soprattutto. E allora occorre dare attenzione alla prevenzione al maschile, come l’ha ribattezzata il professore, e non è mancata l’occasione per far partire la sua ennesima idea. Si chiama SAM, nome molto “macho” che però sta per Salute Al Maschile, il nuovo progetto di prevenzione del cancro firmato Veronesi. Se ne occuperà come sempre la sua Fondazione che ha già ottenuto ottimi risultati nella prevenzione dei tumori femminili, tra i più difficili da diagnosticare.

Il problema però sono gli uomini, che per la propria salute hanno pochissimo interesse. Da soli non si controllano, spesso non ascoltano nemmeno le mogli, dunque bisogna in qualche modo convincerli. I problemi prettamente maschili, in campo oncologico, sono il tumore alla prostata e al testicolo, ma nell’uomo sono più frequenti anche il tumore al colon-retto e quello al polmone. Per batterli bisogna capirli in tempo, prima che si scatenino. E per far questo, occorre fidarsi del proprio urologo, del proprio medico in generale e delle nuove cure che garantiscono ampie possibilità di guarigione. Ma da ora in poi, ci pensa “Sam” a far rigare dritto i signori uomini, e ad aiutarli a salvarsi la vita.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico