Home » Benessere » Fegato: la ginnastica fa bene, solo se continuata

Fegato: la ginnastica fa bene, solo se continuata

I problemi al fegato sono molto comuni, nelle società ricche occidentali. Il fegato, infatti, subisce più di tutti gli effetti dei nostri eccessi... nel mangiare, nel bere alcolici, nello stressarci quotidianamente. Le malattie del fegato partono dalle cisti benigne e dall’ingrossamento, ma possono degenerare in cirrosi e in tumore, per cui bisogna averne molta cura. E l’alimentazione, unita allo sport, fa molto bene.

Di recente alcuni studi americani, condotti tra Boston e il Kansas, stanno mettendo in luce l’importanza della ginnastica nelle malattie del fegato, soprattutto se collegate al diabete. I primi test sono stati condotti sui topi, verificando che il gruppo di animali che si alimentava bene e faceva movimento tutti i giorni reagiva molto meglio alle cure per il fegato rispetto a quelli che si muovevano poco, oppure in modo incostante. Inoltre, un esercizio fisico continuato aiuta anche nei casi di insulinoresistenza, aiutando il miglioramento del paziente diabetico.

Ma non bisogna cadere nella trappola. Fare esercizio non vuol dire esagerare, non vuol dire sfondarsi di addominali e stancarsi. Ginnastica costante e continuata sì, ma in modo moderato. Il corpo deve sentirsi rigenerato, non stressato, a maggior ragione se il fegato funziona male e si stanca presto. L’esercizio continuo e moderato aiuta contro le infiammazioni e le ossidazioni, proteggendo allo stesso modo anche dai problemi cardiovascolari. Dunque, per aiutare il fegato occorre moderazione saggia, sia nell’alimentazione, sia nello stile di vita che nel movimento fisico. Per conferma ulteriore si sta studiando una proteina -UPC1- che ha un ruolo nel meccanismo protettivo che scatta nel corpo dopo l’esercizio fisico regolare.

admin

x

Guarda anche

Vacanze finite: come affrontare stress da rientro

Affrontare nel modo giusto lo stress da rientro è fondamentale per rientrare nella routine quotidiana ...

Condividi con un amico