Home » Benessere » Uomini, per fare figli aspettate l'estate!

Uomini, per fare figli aspettate l'estate!

La specie umana è e rimane comunque una specie animale, nonostante la nostra convinzione di essere superiori. E come tutti gli animali, il nostro periodo migliore va di pari passo col sole. La natura si risveglia a partire dalla primavera, e così anche noi umani e il nostro corpo sente tali influssi. Il capodanno romano e poi cristiano, spostato in pieno inverno per la tradizione della luce, per il nostro fisico invece è tra aprile e maggio.

E’ in primavera che si riparte, che si ricomincia. E grazie a uno studio dell’Università di Parma, oggi scopriamo che il corpo maschile, soprattutto, riparte alla grande nei mesi più caldi. Stiamo parlando di sesso, di fertilità. A quanto risulta dallo studio -che ha coinvolto 5.000 persone tutti con problemi più o meno gravi di fertilità- durante l’inverno gli spermatozoi rallentano la loro attività al punto tale che pare vadano quasi “in letargo”! Invece, a partire da aprile e per tutta l’estate la motilità spermatica riparte con picchi del 40% in più del normale.

Il calore estivo rigenera il seme dell’uomo e gli spermatozoi reagiscono con una iperattività che sarebbe ottima per concepire un figlio. Il merito è anche del sistema endocrino che in base alle stagioni segue dei ritmi precisi producendo determinati ormoni. Se così non fosse stato, come avrebbero fatto i nostri primitivi antenati a regolarsi sul periodo migliore per avere figli? Eppure, senza conoscenze scientifiche, lo facevano e lo facevano proprio in estate, quando il corpo li chiamava a questa missione. Peccato per tutte quelle romantiche teorie che immaginavano i nostri avi a coccolarsi meglio durante i freddi invernali!

admin

x

Guarda anche

Ricerca, fertilità maschile messa a rischio dal rumore

La fertilità maschile messa a rischio dal rumore. L’allarme arriva da uno studio condotto dall’università ...

Condividi con un amico