Home » Benessere » Monitorare il cuore dei pazienti in chemioterapia per evitare tossicità cardiaca

Monitorare il cuore dei pazienti in chemioterapia per evitare tossicità cardiaca

Perchè è importante avere un cuore sano, quando si inizia un periodo di cure anti tumorali? Prima di tutto perché la salute del cuore è anche quella del corpo. In secondo luogo, perché la salute del cuore permette di tollerare o meno la chemioterapia e le sue conseguenze. L’esame cardiologico, per i malati di tumore, è dunque importantissimo. Così anche l’attenzione del medico all’organo principale del nostro corpo.

Alcune cure chemioterapiche, molto efficaci per la cura dei tumori, possono essere dannose per il cuore. Questi farmaci causano una cardiotossicità data in particolare dalle antracicline. Si sta studiando a livello internazionale, questo fenomeno, e in Italia presso lo IEO e il Centro Cardiologico Monzino. Per molti anni si è pensato che tale cardiopatia non fosse curabile e che fosse uno dei tanti rischi connessi al cancro, ma oggi sappiamo che tenendo sotto controllo il cuore costantemente si può evitare addirittura che insorga! Lo studio va avanti da 19 anni su 2.625 persone sottoposte a trattamento da antracicline.

L’incidenza della cardiotossicità nel gruppo era del 9% soltanto, e si manifestava nel primo anno di trattamento. Il costante monitoraggio del cuore ha permesso di individuare l’inizio di questo problema, ha permesso di affrontarlo e di risolverlo nella maggior parte dei casi (82%). Con gli interventi giusti, iniziati subito dopo il trattamento chemioterapico, la tossicità veniva eliminata e il cuore tornava al suo regolare funzionamento senza che il paziente ne avesse mai avuto sospetto. Questa cardiotossicità infatti non dà sintomi nelle fasi iniziali. Se la si cura in quel periodo, è possibile che il paziente non sappia mai nemmeno di averla avuta.

admin

x

Guarda anche

Ecco il “tatuaggio dottore” che controllerà la nostra salute

Se amate i tatuaggi e volete veramente essere originali dovrete assolutamente provarlo! Se non li ...

Condividi con un amico