Home » Benessere » Un fungo cinese per dimagrire

Un fungo cinese per dimagrire

Da uno studio della Chang Gung University di Taiwan pare arrivi una ottima idea per le diete del futuro. O meglio, questa idea potrebbe eliminare le diete per sempre. Di questo fungo forse avrete sentito parlare, si chiama Ganoderma Lucidum, e per la medicina cinese è un rimedio quasi assoluto contro l’obesità. Se queste ipotesi sposeranno la medicina occidentale forse avremo una nuova opzione per curare certe disfunzioni del corpo.

Essiccato, polverizzato e usato per la cucina in moltissimi modi, il fungo Ganoderma Lucidum riesce a controllare i livelli di colesterolo e di glicemia, favorendo un miglioramento del metabolismo di chi lo assume. Alcuni test condotti sui topi hanno evidenziato che gli animali trattati con la dieta a base di Ganoderma, a fine periodo, pesavano 35 grammi…. mentre quelli che non avrevano usufruito di questo vantaggio erano ingrassati fino a 52 grammi, che per un topo significa obesità pericolosa. Ripetendo il test con diversi tipi di dieta, si vede che a prescindere dal tipo di cibo consumato l’apporto del fungo cinese garantisce il mantenimento di un peso decente.
L’azione del Ganoderma, di fatto, influenza la flora batterica stimolando la digestione e il rilascio di energia, cosa che spesso non avviene nei corpi di persone obese. In un certo senso è un po’ la funzione dei prodotti a base di fibre, ma con una marcia in più. Anche gli esperti sono favorevoli all’introduzione di questo fungo che, per informazione, cresce anche in Europa e in Italia.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico