Home » Benessere » Obesità e infiammazioni intestinali: c'è il nesso

Obesità e infiammazioni intestinali: c'è il nesso

Obesità e infiammazioni all’intestino, c’è il nesso. E se si sapeva da qualche tempo, oggi una ricerca francese ci consegna le prove in mano. Lo studio condotto presso i centri parigini dell’Inserm, il CNRS e la Pitié-Salpêtrière evienzia le anomalie intestinali che insorgono in chi ha problemi di sovrappeso. Anomalie che portano il corpo a funzionare male e il sovrappeso, a sua volta, ad aumentare ancora. Un circolo vizioso che può diventare un rischio per la vita.

Attore principale della nostra digestione è l’intestino tenue, che portiamo dentro ripiegato più volte su se stesso. Questa formazione aggrovigliata permette l’assorbimento più rapido e completo degli alimenti ma nelle persone obese le dimensioni aumentano notevolmente e a quel punto, il fatto di avere tante pieghe, non è più un vantaggio perché può arrivare a soffocare se stesso. Un aumento del 250%, per un organo così delicato e già ingombrante, è davvero pesante da gestire. La parte centrale del tenue, che si chiama “area del digiuno”, è la meno studiata proprio perché più nascosta. Eppure è questa che svolge il ruolo principale nella digestione.

Capire come funziona significa capire anche tanti perché delle malattie legate all’alimentazione e al metabolismo. Lo studio, svolto su 185 persone sottoposte anche a interventi di chirurgia bariatrica, evidenzia come l’obesità alteri le difese immunitarie dell’intestino che attacca se stesso distruggendo le proprie mucose. Da qui la nascita di tante malattie infiammatorie croniche che, a lungo andare, possono anche degenerare, come il Morbo di Crohn e simili. L’infiammazione persistente genera anche una sorta di resistenza all’insulina e dunque la difficoltà a eliminare grassi e zuccheri, che rimangono in circolo e contribuiscono ad aggravare ulteriormente il sovrappeso. Si sta lavorando per trovare soluzioni anti infiammatorie che coinvolgano anche il metabolismo, proprio per interrompere questo giro infinito che sembra non aver fine. Saranno i prossimi mesi a rivelarci se le novità ci sono e se sono a buon punto.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico