Home » Benessere » Passerelle anti-anoressia in Francia

Passerelle anti-anoressia in Francia

L’anoressia è un problema globale. Globale nel senso che non conosce confini geografici, nè di sesso (anche molti uomini sono anoressici), e globale perchè coinvolge tutto il corpo. E’ un problema che nasce nel cervello, coinvolge il sistema nervoso e infine scarica su quello digerente e blocca l’appetito per sempre. Di anoressia si muore, convinti di essere sempre “troppo grassi” anche con le ossa dello scheletro di fuori.

E se è vero che alcuni soggetti sono predisposti per questo disturbo, è sempre più vero che i modelli esterni influenzano anche chi potrebbe non esserlo. Essere magri a tutti i costi, belli a tutti i costi, perfetti senza mai sbagliare è uno stress che condiziona al punto da portare all’auto-distruzione. Se qualcosa si può fare, occorre l’aiuto di tutti: educatori, medici ma anche politici. La Francia, contro l’anoressia, ha dispiegato tutte le proprie forze. Un emendamento della riforma sanitaria in fase di approvazione vieta tutte le passerelle di moda a chiunque abbia un indice di massa corporea pari o inferiore a 18.

La reazione è iniziata ancor prima dell’approvazione dell’emendamento. In prospettiva della impossibilità di usare oltre la metà delle modelle, molte agenzie di moda si stanno già adeguando. Chi assumendo modelle più in carne, chi invitando le proprie ragazze a mangiare in modo più equilibrato. Le modelle, oltre ad essere facili vittime dell’anoressia, sono sempre più un esempio per le adolescenti e -anche se loro non sono anoressiche- diffondono comunque questo messaggio di perfezione sballata. Altra conseguenza della legge potrebbe essere però quella della fuga delle agenzie da Parigi, in cerca di passerelle per anoressiche altrove. In ogni caso, l’iniziativa sta facendo discutere e questo è già un ottimo passo avanti per una sana pubblicità contro le malattie legate all’alimentazione.

admin

x

Guarda anche

Vacanze finite: come affrontare stress da rientro

Affrontare nel modo giusto lo stress da rientro è fondamentale per rientrare nella routine quotidiana ...

Condividi con un amico