Home » Benessere » Test di medicina: mille possibilità in meno?

Test di medicina: mille possibilità in meno?

Per ora è solo una voce che terrorizza gli studenti, ma pare che ci sarà un grosso taglio dei posti disponibili a Medicina per l’anno accademico 2015/2016. Almeno 1000 persone in meno, rispetto agli esami di ammissione dello scorso anno. I test sono previsti per l’inizio di settembre (da giorno 8 in poi) e saranno come al solito molto difficili e selettivi. Ma come se questo non bastasse, la prospettiva che ci siano 1000 posti in meno scoraggia tanti.

Il Ministero per evitare affollamenti ha avviato dei test di auto-orientamento per i liceali e i maturandi, per capire chi davvero vuol fare Medicina e chi lo fa solo per gioco o per accontentare un parente. Questo dovrebbe già sfoltire le masse, ma la riduzione dei posti provocherà inevitabili polemiche. Il sospetto che la riduzione sia stata approvata per far contenti gli atenei, che hanno tremato lo scorso anno in balia di corsi e ricorsi, esiste ed è possibile. Certo non sarà indolore. Già, fa sapere Alberto Campailla, portavoce di LINK-Coordinamento Univeristario, gli studenti considerano questa decisione «totalmente arbitraria e autoritaria», in quanto «manca ad oggi una seria previsione del fabbisogno di personale medico per i prossimi anni». Per la Unione degli Universitari invece questa decisione è la dimostrazione palese della incapacità del Ministero di gestire il problema esami di ammissione che, dunque, andrebbero aboliti. E non si sono ancora risolti gli scandali di Bari, dei test scomparsi e dei ricorsi dei ragazzi che hanno trascorso un anno all’estero per coronare il sogno di indossare quel sudatissimo camice bianco!

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico