Home » Benessere » Un "selfie d'acqua" contro le malattie renali

Un "selfie d'acqua" contro le malattie renali

Le malattie renali sono brutte di per sé, ma quando si sviluppano nella loro forma cronica diventano un vero dramma. Non lasciano più in pace la persona che dovrà per tutta la vita affidarsi alle cure. In Italia sono circa 6 milioni le persone affette da malattie renali croniche, di cui il 7,5% sono uomini e il 6% sono donne.

Come tutte le malattie, anche per quelle renali la prima cura è la prevenzione, il controllo, l’attenzione alla salute. Ce lo vuole ricordare l’Associazione Nazionale Emodializzati (ANED) con una iniziativa che unisce il divertente all’utile, cavalcando quella moda ormai virale che è il “selfie”, l’autoritratto scattato col cellulare. In questo caso si chiamerà WATERSELFIE, ovvero ritratto d’acqua. O meglio, ritratto CON l’acqua. L’idea è quella di diffondere una campagna informativa e preventiva sulle malattie renali, diffondendo queste foto di persone ritratte mentre bevono un bel bicchiere d’acqua.

Partecipare è facile. Fatevi una foto, possibilmente con acque Sanpellegrino (sponsor ufficiale che donerà 50 centesimi alla ricerca per ogni foto catalogata), e caricatela sui siti www.sin-italy.org oppure su www.aned-onlus.it. Perchè proprio l’acqua? Perchè bere la giusta quantità d’acqua ogni giorno aiuta a prevenire qualsiasi malattia renale. Anche fare attenzione all’uso del sale e all’alimentazione, con il giusto controllo del proprio peso, è il modo migliore per evitare di avere mai problemi renali. Molta gente questo non lo sa, come non sa che l’acqua ha un ruolo in tutti questi accorgimenti. Glielo ricorderanno i WATERSELFIE di chi avrà la sensibilità di partecipare all’iniziativa.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico