Home » Benessere » Bimbi e caldo estivo: ecco come proteggerli

Bimbi e caldo estivo: ecco come proteggerli

Fondamentalmente i consigli sono gli stessi, per bambini e adulti. L’unica differenza è che con i bambini si deve fare più attenzione perché sono più delicati e possono soffrire il caldo in modo più pesante. Per prima cosa, dato che passano molto tempo all’aperto, dovete essere pronti a riconoscere i danni da eccessivo caldo, come il colpo di calore o le scottature.

Il colpo di calore si riconosce dai sintomi: nausea, mal di testa, aumento della temperatura corporea, crampi, svenimento. Le scottature, naturalmente, dall’eccessivo arrossamento della parte interessata dal sole. Ovviamente si deve arrivare a evitare e prevenire entrambi, sempre. E allora, limitare il gioco all’aperto alle ore più fresche del giorno (dopo le 18) e se invece capita che si debba uscire col caldo, assicurarsi che il bambino abbia (e tenga in testa) il cappellino e che sia ben spalmato di crema solare.

Fate vestire il vostro bambino con abiti molto leggeri e molto chiari. Le tinte chiare respingono la luce solare e mantengono fresco il corpo. Invitare i bimbi a mangiare molta frutta, anche sotto forma di succhi e granite. Non limitate la loro voglia di gelati, che in questa stagione fanno solo bene. Fateli bere tanto e, se giocano con l’acqua, non li scoraggiate. Meglio che stiano freschi … anche schizzandosi con le pistole ad acqua … piuttosto che all’asciutto e al caldo. Attenzione ai condizionatori! Averli in camera è bene, ma spegneteli prima che il bimbo vada a letto. Gli sbalzi di temperatura sono pericolosi quanto i colpi di calore.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico