Home » Benessere » Cani veri e cani robot: la "pet therapy" del Fatebenefratelli

Cani veri e cani robot: la "pet therapy" del Fatebenefratelli

La “pet therapy” è la terapia medica che individua nell’aiuto di un animale domestico una “marcia in più” che stimola il malato a guarire. L’animale domestico, spesso considerato un amico o un membro della famiglia, ci regala affetto incondizionatamente e allo stesso tempo richiede cure. Due elementi in grado di dare ai malati una spinta emotiva in più verso la guarigione.

A maggior ragione se questi malati sono dei bambini, che con il loro animale domestico hanno un rapporto molto stretto e viscerale. Ecco da dove parte il nuovo progetto del Fatebenefratelli di Milano. Aprire l’ospedale agli animali, siano essi cani, gatti, uccelli o criceti! Aiutare queste bestiole ad aiutare, a loro volta, i loro padroncini malati. Sarà disposta in pediatria una apposita area attrezzata e isolata, per evitare che i germi entrino in tutti i reparti. Su un tappeto di erba artificiale, cibo e acqua e giochi a disposizione, i bambini potranno fingere di essere al parco e giocare col loro animaletto.

Il progetto è stato presentato anche a Michela Vittoria Brambilla, che agli animali sta dedicando buona parte del proprio impegno politico. Si spera di far partire tutto in autunno, per poi passare alla seconda fase della terapia. Quando gli animali andranno a casa, per evitare la nostalgia che distrugge tutto il lavoro fatto dalla pet therapy, l’ospedale metterà a disposizione dei bimbi dei cani-robot che li divertiranno come un gioco ma che richiedono altrettanta cura. Sarà ancora come avere un animale in reparto, solo che avrà meno pericoli di germi e malattie. E darà al bambino la stessa identica carica emotiva per superare il periodo ospedaliero e guarire.

admin

x

Guarda anche

Il panico dell’attacco di panico …

Esiste una malattia che forse… non esiste. E non lo diciamo per sminuire la cosa, ...

Condividi con un amico