Home » Benessere » Contaminazioni alimentari: attenzione per uomini e animali

Contaminazioni alimentari: attenzione per uomini e animali

Una ricerca italiana ci proietta nel mondo delle contaminazioni alimentari. Lo studio, pubblicato su “Poultry Science”, è stato condotto dalle università di Torino, Napoli e Potenza in collaborazione col centro di ricerca Sanypet. Sono state individuate sostanze pericolose inserite in numerose marche di cibi per cani, ma non solo in quelle.

Si tratta di sostanze chimiche usate di solito per creare farmaci e che stranamente, in residuo, si trovano anche in alcuni prodotti per animali, in particolare appunto nel cibo per i cani. Ma ancor più inquietante, le stesse sostanze sono state individuate anche nei wurstel, in alcuni hamburger e in alcune pietanze di “street food”, il cibo da bancarella che si vende nelle paninerie ambulanti. I residui più comuni sono quelli di ossitetraciclina, un antibiotico usato comunemente negli allevamenti zootecnici intensivi.

Se preso saltuariamente, di tanto in tanto, non succede nulla di grave ma se consumarlo diventa abitudine, quel residuo tossico può entrare in circolo e avvelenare le cellule con una intossicazione graduale che in casi estremi può anche portare a malattie serie o alla morte. La stessa sostanza agisce sul sistema immunitario, che suo malgrado andrà a contribuire a formare nuove infiammazioni. Questo avviene sia nel corpo del cane che in quello dell’uomo, con conseguenze più gravi per l’animale ma anche l’uomo dovrebbe fare attenzione e cercare di evitare il più possibile cibi non controllati.

admin

x

Guarda anche

Menopausa e dieta: ecco come perdere peso bene

Ingrassare in menopausa è inevitabile. Molte donne lo sanno già, altre stanno per scoprirlo. Non ...

Condividi con un amico