Home » Benessere » Cure palliative, che cosa sono?

Cure palliative, che cosa sono?

Le cure palliative, in Italia, potrebbero aiutare circa 300.000 persone ogni anno… invece non succede, perché solo il 18% di loro sa cosa sono e sa di poter chiedere, di diritto, di usufruirne. Non si capisce perché i media non ne parlano, non le promuovono. Eppure sono utilissime, perché consentono di vivere le malattie senza alcun dolore.

Alcuni la chiamano “terapia del dolore” e forse questo nome, unito al nome dei medicinali che si usano per farla (“oppiacei”) creano molti pregiudizi legati alla paura. Sulla pagina apposita del Ministero della Salute ci sono molte informazioni utili che tutti noi dovremmo consultare (clicca qui) perchè lenire le sofferenze è un diritto riconosciuto dalla legge.
Per ricordarcelo esiste anche un premio giornalistico: “38 volte basta!” dedicato a Francesco Marabotto giornalista scientifico dell’ANSA, prematuramente scomparso dopo una lunga malattia. Si era dedicato al tema delle cure palliative già prima di ammalarsi e dopo ne aveva parlato sempre più, perchè se queste vengono richieste i medici non possono rifiutarsi di concederle, ma se nessuno le richiede da parte degli operatori sanitari nessuno le suggerisce!
Eppure secondo la Legge 38 del 2010 (da cui il nome del premio) queste cure a base di analgesici e oppiacei sono disponibili per tutti. La parola “oppiacei” non deve far paura, non si tratta di droghe senza controllo ma di farmaci controllati che non potranno mai farvi del male. Certamente mai più male della malattia che vi provoca il dolore.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico