Home » Benessere » I frutti di Telethon

I frutti di Telethon

Telethon, la “tele maratona” che mira a raccogliere quanti più soldi per scopi scientifici, è forse una delle poche manifestazioni di cui ci si può fidare ciecamente. Due euro donate a Telethon sono due euro che daranno sicuramente frutto e ogni anno, passato lo spettacolo, vengono pubblicati per filo e per segno i progetti realizzati con la generosità di molti.

Oggi Telethon ci informa che l’ultima raccolta fondi ha fruttato il finanziamento di 5 progetti di ricerca e dato così lavoro a tanti giovani ricercatori che non dovranno volare via dall’Italia per realizzare se stessi. Oltre 660.000 euro andranno a sostenere gli studi sulle malattie genetiche rare e su alcune forme particolari di epilessia e Parkinson, oltre alla emocromatosi e alla malattia di Von Willebrand.
A vincere il bando per potersi dedicare a questi studi in piena serenità economica sono stati i dottori: Elisabetta Ciani del Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie, Roberto De Giorgio del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche entrambi dell’Università di Bologna; poi il dottor Paolo Pinton, del Dipartimento di Morfologia, Chirurgia e Medicina Sperimentale dell’Università di Ferrara; Serena Carra, del Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze dell’Università di Modena e Reggio Emilia e infine la dottoressa Claudia Donnini, del Dipartimento di Bioscienze dell’Università di Parma. Ai ricercatori e a Telethon i nostri migliori auguri di un ottimo lavoro e un grazie per avere ancora il coraggio di scommettersi veramente.

admin

x

Guarda anche

Il Cristo di Maratea

La Statua del Redentore di Maratea, in Basilicata, ha una storia complessa. Sorge sul luogo ...

Condividi con un amico