Home » Benessere » Mal d'auto: ecco il rimedio antico dei cinesi

Mal d'auto: ecco il rimedio antico dei cinesi

Pronti per partire? Valige in auto, gas già chiuso e poi, sul più bello, vi accorgete che manca qualcosa di importante: le pillole contro il mal di mare. Che poi è lo stesso disturbo, sia che lo si chiami così sia che lo chiamiate mal d’auto o mal d’aereo. Giramento di testa, forte nausea, sonnolenza … è il nostro cervello che recepisce male il movimento e ci fa sentire sull’orlo di uno svenimento.

Affrontare le vacanze con un inizio del genere è sconsigliabile per chiunque. Ma se non avete a portata di mano le Travelgum del caso, potete tentare con un antico metodo cinese che si è diffuso nel corso dei secoli in tutto il mondo. In particolare in Marina. Non sono pochi, infatti, i marinai che pur adorando le navi ne soffrono i disturbi dovuti alle onde dell’oceano. E per riprendersi in fretta, un tempo, non c’erano i farmaci. Così ci si affidava alla medicina, che in Oriente era molto evoluta e insegnava già, in tempi non sospetti, a regolare la circolazione sanguigna con la ACUPRESSIONE!

Oggi questo principio è stato ripreso dai noti bracciali antinausea “Sea band” (fascia di mare, letteralmente) che si applicano circa 4 centimetri sopra la piega del polso, sul cosiddetto “punto P6Neiguan”. Il braccialetto, in pratica, stringe quel punto particolare regolando il movimento del flusso del sangue nei vasi e dunque alleviando quella sensazione di “mal di mare” che ci infastidisce. In assenza del braccialetto, potete farlo da voi, con le vostre dita. Basta premere per alcuni minuti prima di partire e rilasciare poi la stretta, e si previene il disturbo del movimento. Altri modi utili per prevenirlo, oltre al metodo cinese, sono: partire a stomaco pieno, ma senza bere troppo per evitare di avere troppi liquidi nello stomaco; sedersi davanti, piuttosto che dietro (o vicino al finestrino in aereo), non girare la testa di scatto e mantenere l’ambiente fresco.

admin

2 commenti

  1. In effetti i bracciali sono una bella soluzione: a me hanno risolto un sacco di viaggi (direi acquisto superammortizzato). Sapete se funzionano bene anche con ii bambini? Il mio bimbo farà il suo primo viaggio in traghetto e non volevo dargli medicine..

    • Grazia Musumeci

      Dovrebbe chiederlo al suo medico, noi siamo solo scrittori che riportano la notizia. Comunque, magari il suo bimbo non soffrirà il mal di mare e non avrà mai bisogno di medicine. Non tutti hanno questi fastidi.

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico