Home » Benessere » Occhio bionico ridona la vista a un cieco

Occhio bionico ridona la vista a un cieco

Un uomo torna a vedere il mondo a ottant’anni. Tutto merito del miracolo della scienza e della equipe del Manchester Royal Eye Hospital, in Inghilterra, la clinica dove è stato messo a punto il primo vero “occhio bionico” al mondo. Un esperimento al quale si lavorava da tempo e che più volte era stato preannunciato. Oggi, però, è realtà e a goderne per primo è stato un anziano paziente divenuto cieco per colpa della degenerazione maculare senile.

Il dispositivo, piccolissimo in verità, si chiama “Argus II”, è stato realizzato dalla società americana Second Sight, e funziona con un impianto di retina artificiale nell’occhio e con la comunicazione tra i sensori di questa e un mini computer applicato agli appositi occhiali. Gli impulsi elettrici vengono tramutati dal computer in stimoli visivi (luce, colore) tramite segnali particolari che il soggetto impara a distinguere. Contrariamente ad altri dispositivi impiantati su persone parzialmente cieche, questo paziente era totalmente non vedente.

E tuttavia, ha recepito subito gli stimoli visivi. Ha cominciato da subito a vedere forme e colori, anche se non in modo nitido. Ora dovrà seguire un programma riabilitativo per riuscire a “rivedere” quante più cose possibile. Molto soddisfatti i ricercatori, che miravano proprio alle persone non vedenti per restituire loro almeno un minimo di vista. Si spera di applicare la scoperta a chi ha perduto la vista dopo un certo periodo, ovvero in chi comunque ricorda forme e colori. Sarà interessante, ma anche più difficile, applicarlo a chi è nato cieco e non ha mai conosciuto il mondo, per vedere se e come si possa regalare forti emozioni prima di ora mai immaginate.

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico