Home » Benessere » Mente e corpo: pure senza droga, il Rave distrugge il cervello

Mente e corpo: pure senza droga, il Rave distrugge il cervello

Ogni volta che muore un ragazzo per Ecstasy ci ritroviamo qui a parlare degli effetti e a raccontarli a un pubblico (quello dei giovani) che non recepisce, che se ne disinteressa. Intanto l’Ecstasy uccide, se non lo fa subito -distruggendo il cuore- lo farà nel tempo massacrando il fegato e il cervello. L’ultima vittima di una dose letale aveva solo 16 anni, e non aveva mai assunto droghe in vita sua.

Il problema è che l’Ecstasy, così come molte altre droghe sintetiche pericolosissime, si prendono per “reggere il ritmo” della notte e delle feste, soprattutto dei Rave Party che iniziano quando termina la discoteca, dalle tre del mattino in poi. Immaginate un fisico che si è già spompato sulla pista da ballo come fa a reggere altre quattro ore di festa, lucidamente? Occorre un aiuto, e quell’aiuto spesso è quello mortale! Eppure un Rave Party da solo, senza assunzione di droghe, fa già l’effetto di uno “sballo” pesante sul cervello.

Lo hanno scoperto i ricercatori italiani del laboratorio di Neurofarmacologia, dipartimento di Patologia Molecolare, Ircca Neuromed di Pozzilli (IS) che hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista “Pharmacological Research”. In poche parole, l’effetto folla unito alle luci psichedeliche, al volume che stordisce e alla stanchezza alterano le funzioni cerebrali rendendo il soggetto simile a quando ha assunto droghe pesanti. Ciò significa che -pure restando “puliti”- il cervello dei ragazzi che partecipano ai Rave si distrugge e rimane alterato per diverse ore, dopo la festa, anche per giorni interi. Se questa è la base di partenza, immaginate che effetto deve avere l’Ecstasy o qualsiasi altra sostanza stupefacente piombando su un cervello già stordito al massimo. Eppure i ragazzi non ascoltano, sembrano non credere a una sola parola dei consigli degli adulti. Il modo migliore per farglielo capire, forse, è far parlare con loro i coetanei usciti vivi per miracolo dal coma.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, fertilità maschile messa a rischio dal rumore

La fertilità maschile messa a rischio dal rumore. L’allarme arriva da uno studio condotto dall’università ...

Condividi con un amico