Home » Benessere » Lorenzin: "Niente tagli lineari per la Sanità. E' tempo di miglioramenti"

Lorenzin: "Niente tagli lineari per la Sanità. E' tempo di miglioramenti"

Ulteriori tagli alla Sanità. E’ mai possibile? Si può ancora togliere ossigeno a un settore arrivato al capolinea e che necessiterebbe di incrementi e non di ulteriori sottrazioni? Il ministro Beatrice Lorenzin vuol vederci chiaro perché, come ha dichiarato lei stessa: “Nella prossima legge di stabilità non è previsto nessun taglio lineare alla sanità ma solo un efficientamento del sistema, che produrrà risorse da destinare al miglioramento dei servizi”.

Una parte dei fondi destinati alla Sanità potrebbe effettivamente essere usata per il taglio delle tasse. La Lorenzin è intervenuta dopo l’intervista del commissario alla revisione della spesa, Yoram Gutgeld, che ha parlato anche di “punire gli ospedali spreconi”. Il ministro tenta di trovare il senso giusto delle parole del commissario, intuendo che a parte le (giuste) sanzioni per chi non ha i conti in regola, tutti gli altri provvedimenti sembrano presi in favore degli ospedali, non contro. Non ci dovrebbero essere tagli lineari e si dovrebbero comunque risparmiare 10 miliardi.

La riforma della Sanità prevede un sostegno importante per ricerca e per la riduzione delle tasse, ma soprattutto per migliorare i servizi. Una stoccata il Ministro la dà alle regioni che avrebbero deciso di tagliare le risorse destinate al Fondo Sanitario Nazionale. Tuttavia non si dovrebbero avere sorprese negative, anche perché non è più materialmente possibile pescare a piene mani i soldi dalla sanità disastrata in Italia. Ora è tempo di ricostruire, e di farlo in fretta.

admin

x

Guarda anche

Ecco il “tatuaggio dottore” che controllerà la nostra salute

Se amate i tatuaggi e volete veramente essere originali dovrete assolutamente provarlo! Se non li ...

Condividi con un amico