Home » Benessere » Cancro: terapie personalizzate e incoraggiamenti aiutano le guarigioni

Cancro: terapie personalizzate e incoraggiamenti aiutano le guarigioni

In Italia di tumore si muore sempre meno. E ancora meno si potrebbe morire in futuro se si accelerasse l’adeguamento alle nuove cure che arrivano dalla ricerca. Oggi si calcola che siano 2 milioni gli italiani guariti dal cancro e che possono dire di aver fatto parte di statistiche drammatiche senza venirne schiacciati. Nel nostro Paese, l’anno scorso ci sono stati oltre 350.000 casi di tumore in più, in numero maggiore tra gli uomini che tra le donne, ma sono aumentati anche i tassi di guarigione.

Molti di questi casi di guarigione si devono alla IMMUNOTERAPIA. L’immunoterapia in pratica libera il sistema immunitario dalla condizione di “assopimento” nel quale lo ha precipitato la malattia. Quando ci si ammala di cancro è come se le nostre difese si facessero da parte, lasciando proliferare la massa malata. La immunoterapia rinvigorisce le difese naturali del corpo che, riconoscendo finalmente il nemico, lo attaccano e lo distruggono. Oggi gli oncologi non parlano più di “male incurabile” e non dicono più frasi come “le resta TOT tempo”… oggi si parla di “cure per guarire”. Anche l’approccio è importante, perché il paziente sente di potercela fare e non si deprime, ma anzi lotta con le proprie energie aiutando la terapia a fare effetto.

Le terapie oggi sono più personalizzate. La chemio non è più “una sola” ma tante cure diverse, che possono anche cambiare in corso d’opera in base alle necessità del corpo del paziente. Questo nuovo metodo unito alla grinta che la certezza della guarigione trasmette al malato fa sì che il corpo reagisca meglio e che le guarigioni si ottengano prima. Oggi si può dire che, salvo casi rari, la morte per cancro è data da ritardi delle diagnosi, da trascuratezza delle cure, da mancata prevenzione o da conseguenze di allergie a certi farmaci. Difficilmente oggi è la gravità della malattia a uccidere. L’Italia deve ancora migliorare parecchio, soprattutto nei sistemi di comunicazione medico-paziente, ma i passi avanti sono stati fatti e i risultati si vedono nel numero di pazienti che vince le proprie battaglie.

admin

x

Guarda anche

Pubertà precoce e maggior rischio tumori

La pubertà potrebbe esporre ad un maggior rischio tumori. La notizia arriva da uno studio ...

Condividi con un amico