Home » Benessere » Autolesionismo: nei giovani si associa all'insonnia

Autolesionismo: nei giovani si associa all'insonnia

L’autolesionismo è una pratica pericolosa e purtroppo diffusa, legata a disturbi emotivi che nascono da stress e ansie e che diventano uno sfogo dove il dolore equipara la soddisfazione. Alcuni giovanissimi ne portano i segni evidenti, tagli di rasoio e graffi sulle gambe e sulle braccia. Oggi uno studio pare dimostrare che ci sia un forte legame tra la perdita di sonno e gli atti di autolesionismo.

E’ una ricerca degli studiosi dell’Università di Bergen, in Norvegia, apparsa sulla rivista “British Journal of Psychiatry” che rivelerebbe tali legami. Secondo lo studio condotto su campioni di ragazzi di età compresa tra 16 e 19 anni per un totale di 10.000 giovani esaminati, si vede chiaramente come il 7,2% del campione segnalava problemi di autolesionismo e il 55% lo segnalava in modo ripetuto.
I giovani che perdono ore di sonno, per colpa della “movida”, o per problemi stressanti legati allo studio o ancora per sostanze pericolose assunte nel corso degli anni tendono a sfogare quella insoddisfazione con un gesto che sembra più una punizione che un premio. I ragazzi che soffrivano di insonnia, nel campione analizzato, infatti segnalavano autolesionismo in misura 4 volte maggiore rispetto agli altri. La forma più diffusa per “farsi del male” è quella del taglio, usando rasoi, coltellini ma a volte anche i tappi della birra o dei succhi di frutta!

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico