Home » Benessere » Ebola: il vaccino canadese funziona

Ebola: il vaccino canadese funziona

Il primissimo vaccino anti Ebola è stato messo a punto dal National Institute of Health del Canada e poi prodotto e messo in commercio dalla azienda “Merck”. Anche se la frase “messo in commercio” non è propriamente esatta, in quanto il vaccino è stato principalmente donato ai Paesi africani che stanno combattendo con l’epidemia più devastante del secolo.

Sono già oltre 2.000 le persone vaccinate, quasi tutte in Guinea, stato che ha voluto fortemente partecipare alla sperimentazione. La Guinea ha provato a combattere Ebola per quasi due anni, poi, allo stremo, ha accettato di tentare la vaccinazione e ha cominciato soprattutto dai giovani. In tanti hanno così evitato il contagio e oltre a salvarsi la vita hanno contribuito -come forza lavoro- ad aiutare i soccorritori salvando anche altre vite umane.

Oggi, si può dire che in Guinea il contagio è azzerato e l’epidemia sta rientrando in molte nazioni africane, anche se come dice la OMS non si può e non si deve abbassare la guardia. La sperimentazione però ha messo in luce tutta l’efficacia di questo vaccino, tanto che adesso si pensa di estenderla anche ai bambini e alle persone più anziane, notoriamente più fragili. Se anche questa dovesse funzionare, il vaccino canadese sarebbe la vera arma contro Ebola, nonostante tanti altri ricercatori -inclusi quelli italiani- stiano portando avanti altri tipi di vaccino, tuttavia non altrettanto efficaci.

admin

x

Guarda anche

Pubertà precoce e maggior rischio tumori

La pubertà potrebbe esporre ad un maggior rischio tumori. La notizia arriva da uno studio ...

Condividi con un amico