Home » Benessere » Sclerosi Multipla: perché il record è in Sardegna?

Sclerosi Multipla: perché il record è in Sardegna?

La Sardegna sorprende sempre. E’ stata studiata dai genetisti di mezzo mondo per capire come mai, qui, la gente viva tanto a lungo e in perfetta salute. L’isola detiene il record europeo di ultracentenari in buona salute e questo fa pensare. Ma fa pensare anche il nuovo record, che purtroppo riguarda i giovani. E non in buona salute.

Pare infatti che in Sardegna ci sia la più alta incidenza italiana di casi di Sclerosi Multipla, seconda causa di disabilità dopo gli incidenti stradali per i giovani sardi. La scoperta è avvenuta grazie a uno studio condotto dall’Università di Sassari, guidato da Stefano Sotgiu, nell’ambito dell’osservazione dei tanti casi di malattie autoimmuni che già esistono sull’isola. Tra queste, la SM è la più diffusa. Lo studio ha esaminato anni di cartelle cliniche, risonanze, dati neuropsichiatrici degli abitanti delle province di Sassari e Olbia-Tempio.

Come mai la Sclerosi Multipla, insieme a diabete 1, tiroiditi e celiachia, imperversa in questa isola un tempo felice? Che ne è stato della salute di ferro dei locali nonni centenari? L’ipotesi, tutta da verificare, è che i sardi trasmettano nel DNA lo strascico delle numerose carenze alimentari e igieniche che avevano favorito, nel passato, il diffondersi della malaria. Le conseguenze di questa malattia hanno modificato i globuli rossi al punto da far nascere, oggi, bambini con quelle anomalie già in corpo, da cui l’impossibilità di difendersi contro certe malattie. Altre ipotesi invece parlano di cause più recenti, come l’uso massiccio di inquinanti nella locale agricoltura. Insomma, forse è tutta “colpa” di un DNA che stenta ad adattarsi alle modifiche nel tempo e che da questa “confusione” generi malattie come la Sclerosi Multipla.

admin

x

Guarda anche

Pubertà precoce e maggior rischio tumori

La pubertà potrebbe esporre ad un maggior rischio tumori. La notizia arriva da uno studio ...

Condividi con un amico