Home » Benessere » Capelli rossi: quel gene curioso che venne dall'Asia

Capelli rossi: quel gene curioso che venne dall'Asia

E’ uno dei colori meno diffusi al mondo, ma molto comune in TV e al cinema, perché di fatto incuriosisce e attira gli sguardi. Hanno un sito web che li celebra nel mondo (Realm of Redheads) e perfino un festival che si svolgerà a Breda (Olanda) dal 4 al 6 settembre prossimi. Tra poco avranno anche un libro, ancora non tradotto in Italia, scritto da Jacky Colliss Harvey e intitolato RED. A HISTORY OF REDHEAD, ovvero la storia dei “peldicarota”.

Così infatti noi italiani chiamiamo le persone con i capelli rossi. Un colore che deriva da un gene recessivo, cioè non dominante, che si manifesta di solito saltando una generazione. Ovvero: se avete un genitore con i capelli rossi voi magari sarete castani ma vostro figlio potrebbe venire rosso anche lui! Il capello rosso riguarda appena il 2% della popolazione, che include incredibilmente anche soggetti di pelle nera, i polinesiani e gli australiani che possiedono il cosiddetto “gene del biondismo” nonostante la pelle scura!

Secondo la scienza, la mutazione che ha fatto nascere i capelli rossi è comparsa nella storia della razza umana tra 60.000 e 70.000 anni fa, e a quanto pare si originò in Asia Occidentale, giungendo in Europa con le migrazioni oltre la catena degli Urali. Tutto si deve a un gene, McIr, che regola la melanina. La melanina non ha solo la funzione di scurire la pelle sotto il sole ma anche di schiarirla laddove sole non ce n’è quasi mai. E in mezzo emisfero, come sappiamo, il sole è assente per buona parte dell’anno, cioè le popolazioni che vivono in queste zone sono prive quasi del tutto della preziosa vitamina D e rischiano di crescere fragili e deboli. La pelle chiara, il capello chiaro -rosso soprattutto- permette di assorbire al massimo la luce solare anche quando questa è minima, garantendo così una buona salute. I capelli rossi sono più diffusi in Irlanda (simbolo nazionale!), ma anche in Scandinavia e in Israele. Alcune curiosità: durante l’Inquisizione, chi aveva i capelli rossi era guardato con sospetto perché era “il colore delle streghe”… mentre in Romania, quelli con i capelli rossi avevano garantita la reincarnazione, dopo la morte!

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico