Home » Benessere » Il marcatore IL13RA2 che salva le donne dal tumore al seno

Il marcatore IL13RA2 che salva le donne dal tumore al seno

Oggi non si parla più di “cancro al seno”, ma di “uno dei cancri del seno”. Il tumore che colpisce la ghiandole mammarie -femminili ma anche maschili, a volte- ha diverse forme, caratteristiche e tipologie per cui nessuno è uguale a un altro. Tra quelli più aggressivi e difficili da curare c’è il tumore chiamato BLBC.

Recentemente, la Boston University School of Medicine ha condotto diverse ricerche su questa forma di cancro e i risultati sono stati pubblicati sulla rivista specializzata “Breast Cancer Research”. Una ricerca importante che ha permesso di individuare un marcatore del sangue che forse annuncia in largo anticipo la presenza di questa malattia, permettendo di attaccarla prima che manifesti la propria ferocia!
La BLBC spesso colpisce donne giovani, anche prima dei 40 anni di età, e individuandola per tempo aiuterebbe i medici ad affrontare meglio le terapie per salvare queste loro pazienti. Basta individuare con un prelievo di sangue la presenza del marcatore IL13RA2, una molecola che indica l’attacco del tumore accertata. Ma la buona notizia è che se si riduce questa molecola grazie a dei farmaci specifici e ai soppressori genetici anche la massa tumorale diminuiva e con essa si fermavano anche le metastasi eventuali sparse per il corpo, in particolare quelle ai polmoni, prima causa di morte in chi contrae questo male.

admin

x

Guarda anche

Pubertà precoce e maggior rischio tumori

La pubertà potrebbe esporre ad un maggior rischio tumori. La notizia arriva da uno studio ...

Condividi con un amico