Home » Benessere » Violenza sui minori: un progetto per curare gli aggressori

Violenza sui minori: un progetto per curare gli aggressori

La violenza sui minori è un fenomeno drammatico dei nostri tempi. Il dramma più grosso è che spesso, chi picchia un bambino, ha subito a sua volta violenze in famiglia. In questo modo si crea un circolo vizioso eterno, e la violenza si tramanda e si diffonde per generazioni. Gli studi per fermare questo fenomeno stanno puntando anche su questo, su come sradicare dalla mente della persona violenta quelle esperienze traumatiche.

Il progetto nasce presso l’Istituto di Scienze Neurologiche del CNR e mira a stabilire una statistica completa tra vittime e carnefici ma anche a trovare una cura per interrompere questa diffusione. Le vittime principali dei maltrattamenti e degli abusi sessuali sono le femmine (68%) ma anche nei confronti dei maschietti si hanno percentuali elevate, soprattutto per quanto riguarda le violenze fisiche. A questo si aggiungano anche le pressioni psicologiche che coinvolgono tutti e due i sessi.
Il progetto intende studiare le correlazioni cliniche che legano le varie generazioni con casi di violenza in famiglia, l’incidenza di disturbi come depressione, stress, ansia, panico e aggressività rivolti verso se stessi o verso i propri figli. Si studierà anche come influiscono i fattori ambientali ad aumentare o spegnere l’istinto violento. Bloccare il trauma della violenza nell’adulto, o nell’adolescente vittima di abusi, significa evitare che in futuro questo diventi un pericolo nei confronti propri e dei membri della propria famiglia.

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico