Home » Benessere » Infezioni e psoriasi: tutta colpa dello staffilococco

Infezioni e psoriasi: tutta colpa dello staffilococco

Ha un nome romantico, delicato, quasi da sogno: stafilococco aureo! In realtà è un nemico potente, un batterio responsabile di molte delle infezioni che conosciamo, nelle forme lievi ma anche in quelle più gravi, incluse le famose “infezioni ospedaliere” che a volte complicano le degenze post interventi. Ma non solo quello. Lo staffilococco aureo è anche la causa di acne, dermatiti e psoriasi.

Di suo, questo batterio non è pericoloso né mortale, anzi collabora col nostro corpo per sconfiggere molti nemici. Ma quando la sua produzione comincia ad essere in eccesso arrivano le complicazioni che oggi sono peggiorate dal fatto che esso -come altri batteri e virus- è divenuto resistente a ogni tipo di cura. Secondo l’allarme lanciato dagli inglesi alcuni mesi fa, questa resistenza potrebbe portare alla morte anche persone che si ammalano di disturbi banali. Quando lo staffilococco aureo è in eccedenza, scatena tossine e comincia a distruggere i tessuti su cui si posa. Spesso trova il modo di proteggersi per cui nessun medicinale può eliminarlo.

A causa sua si possono sviluppare forme di psoriasi, forme di acne e diverse altre infezioni della pelle e non solo. Quando tali infezioni avvengono sui tagli operatori mal tamponati ecco che si possono scatenare quelle crisi di febbre o di rigetto che a volte uccidono un paziente anche dopo una banale appendicectomia. L’aumento di casi di setticemia dentro gli ospedali preoccupa non poco la OMS che sta lanciando apposta l’allarme a tutti i Paesi del mondo: fare molta attenzione all’igiene e al lavoro post operatorio sui pazienti sono gli unici modi per evitare che lo staffilococco aureo compia vere e proprie stragi.

admin

x

Guarda anche

Pubertà precoce e maggior rischio tumori

La pubertà potrebbe esporre ad un maggior rischio tumori. La notizia arriva da uno studio ...

Condividi con un amico