Home » Benessere » Vaccino contro la MERS: forse ci siamo

Vaccino contro la MERS: forse ci siamo

Corsa contro il tempo per battere la MERS, la sindrome respiratoria del Medio Oriente, parente stretta della stessa patologia asiatica chiamata SARS. Entrambe hanno fatto vittime tra la Cina e la penisola arabica e tutto per colpa del coronavirus che attacca i polmoni e li distrugge fino a causare la morte della persona. Dopo l’ultimo allarme scoppiato in Corea la ricerca ha stretto ancor di più i tempi e ora qualche risultato lo abbiamo.

Pare che ci sia un vaccino che funziona, per lo meno sulla versione animale della malattia -che poi è quella che è passata all’uomo dalle scimmie. Lo riporta la rivista “Science Translational Medicine” con i dati di uno studio americano della University of Pennsylvania. Il vaccino è ancora in fase sperimentale e per ora si usa solo sulle scimmie e sui cammelli. La versione per gli umani sarà pronta appena avremo la certezza della sua efficacia.

Se il vaccino funzionerà otterremo due vantaggi in uno: proteggere gli animali utilizzati da molti pastori e mercanti in Arabia e proteggere le persone che hanno già sviluppato la malattia in corpo. Finora si è visto che il vaccino, nel sangue degli animali, produce proteine in grado di stimolare gli anticorpi contro il coronavirus e lo stesso vaccino ha funzionato sia sui cammelli africani che sulle scimmie asiatiche, il che fa ben sperare anche contro la SARS. Se il tempo confermerà che la malattia non si manifesta negli animali finora trattati si procederà al passaggio della sperimentazione sull’uomo. Fino ad oggi la MERS ha fatto 500 morti in due anni.

admin

x

Guarda anche

Vacanze finite: come affrontare stress da rientro

Affrontare nel modo giusto lo stress da rientro è fondamentale per rientrare nella routine quotidiana ...

Condividi con un amico