Home » Benessere » Legge 104 usata da docenti truffatori per bloccare le cattedre

Legge 104 usata da docenti truffatori per bloccare le cattedre

La riforma di Renzi sarà anche crudele, severa, frettolosa e maledetta… ma sta portando alla luce alcuni casi limite che dovrebbero far riflettere su quello che era diventata la scuola negli ultimi 30 anni. Stanno venendo alla luce molti, TROPPI casi, di docenti, bidelli e personale di segreteria che usava e abusava di leggi serie, come la Legge 104 sull’assistenza agli invalidi, per assicurarsi il posto dove volevano loro, per sempre.

Un caso scandaloso è quello della provincia di Agrigento, dove questa truffa si ripete in diverse scuole. Uno su tutti, l’Istituto Comprensivo “Santi Bivona”, di Menfi, dove 70 insegnanti su 170 risultavano malati o costretti all’assistenza di un malato e dunque bisognosi della Legge 104, che di fatto bloccava le loro cattedre lì in città. O come la scuola di Raffadali, dove 11 bidelli su 11 risultavano avvalersi della Legge 104. Il totale degli indagati è di 208 persone tra falsi malati, falsi invalidi e finti familiari invalidi… ma sono sotto accusa anche colleghi e presidi che sapevano e coprivano!

Truffe scoperte proprio nell’ambito della nuova riforma che ha costretto il Ministero a controlli serrati un po’ ovunque e se il caso di Agrigento è sconcertante, purtroppo non è nemmeno l’unico in Italia! Il ministro e il sottosegretario ora annunciano guerra aperta, perché per anni nessun professore (anche valido, anche con veri problemi familiari) ha potuto chiedere il trasferimento in queste scuole bloccate illegalmente, perdendo -in quel caso veramente- l’occasione di star vicino a familiari in difficoltà pur continuando il proprio lavoro. Ricordiamo che la Legge 104 nasce per aiutare persone malate o invalide e per permettere ai loro familiari di assisterle vicino al loro luogo di lavoro. Sfruttare in modo così meschino una legge tanto seria è davvero un gesto vergognoso che va punito.

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico