Home » Benessere » Trapianto di rene a Torino: il paziente rimane sveglio

Trapianto di rene a Torino: il paziente rimane sveglio

L’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino non smette di sorprenderci. Lanciato alla grande verso la sperimentazione più ardita, questo centro importante (per Torino e per l’Italia intera) annuncia oggi la buona riuscita del primo trapianto su paziente sveglio, una cosa mai eseguita nel nostro Paese. Il donatore, un novarese di 41 anni, ha regalato una nuova speranza di vita al signor Carità, che soffriva di una grave malattia ai reni.

L’uomo, però, aveva anche in corso una grave insufficienza respiratoria che escludeva del tutto l’uso dell’anestesia generale. La sua “fortuna” è stata che i reni si trovano nella parte bassa del tronco per cui è possibile praticare una epidurale, una anestesia locale che attraverso l’azione sulla spina dorsale addormenta la parte inferiore del corpo. Lo stesso non si sarebbe potuto fare per i polmoni o per lo stomaco. Nonostante i bassi rischi della epidurale, non era mai stata usata in Italia per un trapianto importante come quello dei reni... si stava comunque sul filo dell’ansia.

Ma dopo le prime paure, nelle 4 ore di intervento il clima si è notevolmente rilassato al punto che pare si sia discusso di calcio, con un sano confronto tra il paziente (tifoso del Napoli) e i medici juventini! L’equipe ha svolto il proprio lavoro con il paziente perfettamente calmo che non si è impressionato, non si è agitato e ha potuto anzi seguire con molto interesse il progredire dell’operazione. A fine intervento l’uomo è tornato in stanza e ha smaltito l’anestesia senza alcun problema, dato che l’epidurale non dà tutti i fastidi che lascia invece una sedazione globale del paziente. L’intervento è andato bene e l’uomo potrà presto riprendere la propria vita normale … vita che ormai non ha davvero più segreti per i medici delle Molinette, dato che tra un bisturi e una sutura si è raccontato a loro con molta serenità.

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico