Home » Benessere » Sterno "stampato" in 3D salva un paziente spagnolo

Sterno "stampato" in 3D salva un paziente spagnolo

La stampante 3D continua a far miracoli. Arriva da Melbourne, Australia, l’ultima notizia eccezionale legata a questa macchina straordinaria che è in grado di riprodurre stampe e disegni in tre dimensioni e nei materiali voluti. La si usa tantissimo in medicina, perché velocizza di molto la chirurgia degli innesti, dei trapianti e delle riparazioni di tessuti.

L’operazione storica è stata eseguita in Spagna dove, su un paziente malato di tumore, è stato estratta la parte malata dalle ossa dello sterno e questo è stato poi ricostruito con la stampante 3D che l’ha ricavato seguendo un modello grafico inserito nel suo programma. Lo sterno fabbricato dalla stampante, usando materiali biocompatibili, è arrivato dall’Australia con un corriere aereo speciale appena in tempo per salvare la vita all’uomo. A causa della complessa forma e delle profondità della gabbia toracica sarebbe stato difficile ricostruire ogni parte poco per volta, ecco perché è entrata in gioco la stampante.

L’intervento, eseguito presso l’ospedale dell’università di Salamanca, è riuscito benissimo. L’uso della stampante 3D è una risorsa preziosa non solo per la medicina applicata ma anche per la ricerca. Su modelli in 3D si stanno eseguendo ricostruzioni in laboratorio che potranno, in un futuro molto prossimo, ridare le parti del corpo perdute a pazienti vittime di tumore, di incidente, di ustioni e così via. Inoltre, con le parti fornite dalla stampante il rischio di rigetto diventa minimo e la degenza si accorcia di tantissimo.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico