Home » Benessere » Metastasi cerebrali "indipendenti" dal tumore. Ecco perché

Metastasi cerebrali "indipendenti" dal tumore. Ecco perché

Le metastasi cerebrali sono le complicazioni che più di tutte portano al decesso i pazienti oncologici. Di solito, sono i tumori al seno e al polmone che spandono metastasi al cervello, ma possono anche esserci dei tumori del cervello che lo fanno in prima persona. In alcuni casi, anche il melanoma e il tumore al rene possono sviluppare le metastasi al cervello. Oltre alla gravità della cosa in sé si è scoperto un fatto nuovo che da un lato preoccupa e dall’altro aiuta a capire meglio.

E’ stato merito di una ricerca condotta nel Massachusetts se si è capito che le metastasi cerebrali, sebbene abbiano cause in comune con i tumori primitivi che le generano, poi sviluppano una vita “indipendente” che le porta quasi ad essere dei tumori a sé in tutto e per tutto. Studiando e sequenziando il genoma dei tessuti tumorali di 86 pazienti con cancro al polmone, tumore della mammella o al rene si è visto che le mutazioni che generavano le malattie erano in comune ma le metastasi cerebrali di almeno metà dei pazienti (53%) presentavano mutazioni tutte proprie. Mutazioni diverse da quella di base del tumore.

Capire come funzionano queste metastasi, dunque, è importante perché le si può trattare in modo diverso da come oggi si è fatto. E’ certamente preoccupante sapere che la sfida è talmente complessa che bisogna ricominciare gli studi quasi da capo, ma almeno ora sappiamo da dove si deve cominciare. Sicuramente, grazie all’analisi preventiva che permetterà di riconoscere le mutazioni nuove per tempo, si potrà prevedere la presenza di metastasi cerebrali prima che si diffondano nel cervello e forse intervenire per evitarle.

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico