Home » Benessere » La misteriosa malattia di un ragazzo catanese

La misteriosa malattia di un ragazzo catanese

Luciano Mirabella (nella foto di VideoMediterraneo) ha 21 anni, è un bel ragazzo dallo sguardo fiero e i baffetti per sentirsi più uomo. Ma dietro questo aspetto da modello c’è una disperazione senza fine. Luciano, che vive a Catania con i genitori e due sorelle, fino all’età di 14 anni era un ragazzo sano come tanti … scuola, calcetto, amici, videogiochi… Poi tutto cambia inspiegabilmente un pomeriggio.

Si sta preparando per andare ad assistere alla recita della sorella minore e improvvisamente non vede più nulla. Non solo, comincia a perdere l’udito e a sentire dolori talmente forti agli arti da essere costretto su una sedia a rotelle. Cominciano i viaggi della speranza, in Sicilia, altrove … e ovunque la risposta è sempre la stessa: non lo sappiamo. Nessun medico sa capire cosa sia questa “misteriosa malattia”. I genitori inizialmente avevano dato la colpa al richiamo del vaccino anti-tetano, ma lo stesso vaccino era stato fatto anche alle figlie senza alcun problema. Allora di che si tratta?

Oggi Luciano ha 21 anni e aspetta ancora una risposta. Nel frattempo ha perso amici e interessi, si è isolato, non riesce ad affrontare questa sua nuova situazione… anche perché è una situazione che cambia. Poco tempo fa, durante l’ennesima cura contro i dolori, Luciano riesce a mettersi in piedi. I dolori agli arti sono spariti e sebbene sia difficile per lui reggersi sulle gambe, ricomincia a camminare. Ma rimane ancora cieco e sordo. Nel frattempo la famiglia ha venduto quasi tutto per permettergli di curarsi e di viaggiare per cercare lo specialista giusto. Ma quale specialista esiste per una malattia di cui nessuno sa dire nemmeno il nome? Si spera che rivolgendosi ai mezzi di comunicazione qualche medico possa aiutare per lo meno a capire…

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico