Home » Benessere » Trapianto di utero: in Svezia e UK si può

Trapianto di utero: in Svezia e UK si può

In principio fu in Svezia, prima nazione a osare tanto: qui, una donna di 30 anni per la prima volta è riuscita a partorire dopo aver subito un trapianto di utero, dimostrando non solo che il trapianto di questa parte del corpo funziona ma che la si può usare per tornare a sentirsi donna al cento per cento! Il trapianto di utero interessa molte tipologie di pazienti.

In primo luogo quelle che, a causa di un tumore o di malattie endometriose, devono subire danni all’utero e in certi casi anche l’asportazione. In secondo luogo, quelle donne che per anomalia genetica sono nate senza utero. Infine, anche chi ha fatto il cambio di sesso! Vista la prospettiva, ora anche la Gran Bretagna ha dato il via libera alle prime operazioni.

I motivi etici e di sicurezza per la salute delle pazienti erano stati dibattuti ampiamente, ma solo dopo la notizia della gravidanza svedese si è arrivati all’accordo tra le parti. E adesso si sta lavorando per garantire i primi trapianti inglesi la prossima primavera (con le prime gravidanze possibili per il 2017). Nell’isola britannica sono circa 7.000 le donne che necessitano di un trapianto di utero, per varie motivazioni possibili. Ma le prime fortunate saranno solo 100, affidate alle mani esperte del professor Richard Smith, ginecologo presso il Queen Charlotte’s e il Chelsea Hospital di Londra, che lavora da 19 anni a questo momento storico.

admin

x

Guarda anche

Ecco il “tatuaggio dottore” che controllerà la nostra salute

Se amate i tatuaggi e volete veramente essere originali dovrete assolutamente provarlo! Se non li ...

Condividi con un amico