Home » Benessere » Sesso over 50: il laser cura la prostata ingrossata

Sesso over 50: il laser cura la prostata ingrossata

La iperplasia prostatica benigna, ovvero l’ingrossamento della prostata, è un disturbo che colpisce almeno 40.000 persone l’anno in Italia e riguarda uomini di oltre 50 anni di età, con statistiche che vanno crescendo sempre più dopo gli 80 anni. Il problema, oltre che per la salute, è dannoso anche per i rapporti sessuali che oggi -a differenza del passato- sono molto comuni tra gli anziani. E quando la prostata ingrossata impedisce il sesso diventa un problema anche per il/la partner.

La soluzione, finora, era riservata a un trattamento farmacologico o all’intervento chirurgico che però lasciavano strascichi non tanto piacevoli. In particolare l’intervento poteva provocare sanguinamento e infezioni post operatorie per diversi mesi a seguire. La nuova tecnica in uso oggi, invece, è una innocua tecnica laser. Uno studio realizzato dall’équipe guidata dal professor Luca Carmignani, primario di Urologia al Policlinico San Donato di Milano, è stato discusso presso il 33° Congresso Mondiale di Endourologia a Londra. La ricerca osservava 110 casi di pazienti che si erano sottoposti alla cura tramite laser, il cosiddetto ThuLEP.

In linea generale si è visto che miglioravano i sintomi legati all’attività (urinaria e sessuale) della prostata, non c’erano cali del desiderio nè problemi durante il rapporto dove anzi aumentava (52%) la potenza dell’eiaculazione rispetto ai pazienti operati chirurgicamente. Questo si spiega proprio per l’assenza di effetti collaterali come cicatrici o sanguinamenti e con la ritrovata sicurezza in minor tempo, da parte del paziente. Invariati invece i dati sull’erezione, prima o dopo il laser. Inoltre, l’intervento col laser comporta solo un giorno di ricovero, un minimo o l’assenza totale di fastidi e una degenza lampo. Ma soprattutto il ritorno all’attività sessuale nel giro di pochi giorni.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico