Home » Benessere » Licenziata perché malata di tumore: storia di Leonora

Licenziata perché malata di tumore: storia di Leonora

Leonora Longhin è una bella ragazza veneta di 27 anni, impiegata come igienista dentale da poco meno di un anno, ma purtroppo in lotta contro qualcosa più grande di lei. E non parliamo soltanto del cancro che l’ha colpita e che lei sta affrontando con grande coraggio e maturità, ma dell’azienda che -dopo le ferie- ha deciso di non rinnovarle più il contratto di lavoro.

Leonora racconta la propria storia come un romanzo, parlando in terza persona sulla sua pagina Facebook ed estraniandosi dalle vicende come se riguardassero qualcun altro. Ma è lei la protagonista, è lei che non potrà più tornare a lavorare perché mantenere una malata di tumore sul posto di lavoro “è un costo troppo alto” per l’azienda. Con una ironia pungente e allo stesso tempo amara, Leonora racconta sulla propria pagina sociale: “…la ragazza chiede un incontro con questo supermegadirettore, ma al telefono quest’ultimo afferma che sia più facile avere un’udienza con Papa Francesco che un appuntamento con lui. La ragazza però non demorde, continua la sua conversazione spiegando tutta la situazione, parlando dell’amarezza di scoprire che nel 2015 non sia possibile per un malato di cancro non poter conservare il suo posto di lavoro. La risposta del supermegadirettore è stata che lui è un imprenditore e deve stare attento ai numeri far quadrare i conti”.
Siamo in tempi ancora duri, nonostante la crisi sia passata, e le aziende non hanno tempo per pensare ai piccoli dettagli. Un dipendente malato di cancro è un piccolo dettaglio, dato che là fuori c’è la fila di persone in cerca di lavoro, e poco importa davvero se questo dipendente era bravo e produttivo… se si impegnava nonostante la lunga malattia. Conclude Leonora: “È un furto di dignità, una mancanza di umanità, un ceffone alla voglia di vivere. La ragazza ringrazia il supermegadirettoreimprenditore per il tempo che le ha donato, saluta e riattacca”.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico