Home » Benessere » Un "vaccino" a base di insulina orale per i bimbi diabetici

Un "vaccino" a base di insulina orale per i bimbi diabetici

Il diabete giovanile è il nemico da battere per la ricerca tedesca. Proprio in Germania sta per iniziare la fase due di un progetto atto a creare il primo vaccino contro Diabete 1, quello che colpisce appunto i bambini. Si chiama Studio PrePoint Early quello condotto dall’Unversità di Monaco di Baviera ed è già stato portato avanti in laboratorio e poi sull’uomo, nella sua prima fase.

I primi a testarlo erano stati i bambini in età scolare, con ottimi risultati che hanno incoraggiato i ricercatori a ipotizzare che potesse funzionare bene anche sui piccolissimi. Ora, la fase due, si dovrà applicare ai bambini di età compresa tra 6 mesi e 2 anni, con o senza storie di diabete in famiglia, ma con possibilità di rischio di Diabete 1. Ai piccoli verrà somministrata l’insulina “di nascosto” mescolata al cibo, in quantità che varieranno da 7mg a 67,5mg con un aumento graduale e studiato in base all’individuo. L’insulina orale, infatti, pare non presenti alcun effetto collaterale e viene dunque meglio tollerata rispetto a quella per iniezione. In ogni caso, il campione verrà esaminato ogni tre mesi per verificare l’andamento.

Se assunta per via orale, l’insulina viene assorbita dalle mucose e frammentata. In tal modo il sistema immunitario “prende confidenza” con essa poco per volta e si allena a riconoscerla. Insomma, l’azione è simile a quella dei vaccini che inseriscono in corpo microrganismi nocivi ma resi innocui proprio allo scopo di “educare” le difese immunitarie. La speranza è che abituando i bambini diabetici all’insulina fin dalla tenera età, il loro corpo impari a sviluppare degli anticorpi speciali, indirizzati proprio a proteggerlo per evitare la distruzione delle cellule beta del pancreas e lo sviluppo della malattia.

admin

x

Guarda anche

Ecco il “tatuaggio dottore” che controllerà la nostra salute

Se amate i tatuaggi e volete veramente essere originali dovrete assolutamente provarlo! Se non li ...

Condividi con un amico