Home » Benessere » Lotta al fumo: ecco le novità

Lotta al fumo: ecco le novità

Lotta al fumo senza esclusione di colpi, per il Governo italiano. A farne le spese i produttori di sigarette, più che i fumatori, anche se pure per gli affezionati delle sigarette la vita sarà meno facile di prima. Sono le novità contenute in uno schema di Decreto Legislativo appena approvato dai Ministeri della Salute, Ministero delle Finanze e della Agricoltura.

Le restrizioni si fanno ancora più pesanti e ai fumatori verrà vietato: di fumare dentro i mezzi pubblici ma anche dentro le auto private, se in presenza di minori o di donne in stato di gravidanza; sarà vietato fumare non solo dentro ma anche “nei pressi” di ospedali o scuole. Per quanto riguarda le vendite, saranno tolte dal commercio le sigarette aromatizzate, che mascheravano un po’ l’odore di fumo e anche il senso di colpa… e non saranno più venduti i pacchetti da 10 sigarette, lasciando solo i pacchi grandi.

A questo punto vi domanderete: come mai eliminano i pacchi piccoli di sigarette e lasciano i più grandi, se devono dissuadere le persone dal fumare? Primo, perché i pacchi grandi costano di più e toccano di più le finanze delle persone, secondo perché sui pacchi grandi le immagini shock che verranno usate per dissuadere avranno più effetto! Infine, sarà prevista la tracciabilità delle vendite di sigarette per rafforzare la lotta al contrabbando. In totale, si prevede di abbassare il livello di dipendenza dal tabacco del 5%, con un risparmio di circa 506 milioni di euro per l’assistenza sanitaria, oltre che un notevole risparmio per cure mediche che non saranno più necessarie.

admin

x

Guarda anche

Ecco la malattia dei viaggiatori

I sintomi sono facilmente riconoscibili: appena tornati da una vacanza si prenota subito quella successiva; ...

Condividi con un amico