Home » Benessere » Le "bambine che diventano maschi" non è una bufala, però…

Le "bambine che diventano maschi" non è una bufala, però…

Di recente la BBC ha intervistato un uomo residente ai Caraibi che dichiarava di essere stato femmina fino all’età di 12 anni. Da qui si è scatenata la corsa ai titoloni, tra cui il più diffuso era “Le bambine che diventano maschi a 12 anni”, con una diffusione virale tale che ad un certo punto si è pensato alla solita “bufala”, alla notizia falsa attira-clic.

Invece è vero, nelle isole caraibiche questo fenomeno esiste. Molte (non tutte) bambine in realtà sono dei maschietti e se ne rendono conto durante l’adolescenza. Ma non c’è niente di magico, di misterioso o di mostruoso. Lo aveva già scoperto nel 1970 una ricercatrice oncologa della Cornell University, Julianne Imparato McGinley, che stava studiando la possibile azione negativa del testosterone sulla comparsa dei tumori, e aveva conosciuto questa comunità dove era molto diffuso l’ermafroditismo.

O meglio, come fu classificato in seguito, lo pseudoermafroditismo. Non si tratta infatti di femmine che diventano maschi, ma di maschietti con gli organi genitali molto poco sviluppati al punto da non essere notati alla nascita per cui li si classifica come femmine e per tali li si tratta. Poi, a 12 anni, quando arriva lo sviluppo si sviluppano anche gli organi genitali che diventano più visibili da cui la “misteriosa trasformazione”, che non è altro che una normale pubertà. Ad un’analisi più attenta si vede subito che queste “bambine” non hanno vagina. Come mai nessuno si è chiesto come fanno a urinare? Dunque niente misteri transessuali, solo dei maschietti meno sviluppati di altri, ma sempre maschi sono! A meno che, con tutto quel trattarli da femmine, alcuni sviluppino tendenze omosessuali… ma si tratterà sempre di omosessuali uomini, non di lesbiche!

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’orgasmo è una “bella malattia”

L’orgasmo? Chi non farebbe i salti mortali per provarlo, come si deve, almeno una volta ...

Condividi con un amico