Home » Benessere » Arriva la pelle artificiale che "sente" come quella vera

Arriva la pelle artificiale che "sente" come quella vera

L’ultima trovata dei ricercatori americani della Stanford University è una “pelle artificiale” che sente esattamente come quella vera. Uno strano “tessuto” di materiali plastici ma strutturato in modo da riprodurre perfettamente il senso del tatto, trasmettendo poi quelle sensazioni al cervello. Provate a immaginare quanti problemi si risolveranno!

Si tratta di esperimenti di laboratorio che ancora sono lontani dai test sugli esseri umani, ma i dati che si stanno raccogliendo lasciano molto ben sperare. Si sono unite menti mediche, chimiche e tecnologiche per arrivare al risultato e il risultato è un materiale sintetico formato due strati. Fra uno strato e l’altro, un apparato di micro sensori in grado di trasmettere segnali elettrici molto simili a quelli dei neuroni. Così lo strato superiore, grazie anche a un software particolare, riconosce i materiali con cui viene a contatto e se sono ruvidi, lisci, caldi, freddi eccetera. Esso trasmette le sensazioni allo strato inferiore che a sua volta invia i dati al cervello grazie alla trasmissione elettrica, riuscendo a ricreare la sensazione del tatto.

I materiali usati, plastiche e gomme speciali, sono elastici e impermeabili come la pelle vera. L’idea è di usare, nel futuro, questo tessuto per riparare lesioni dovute a ustioni o a tumori della pelle ma anche quello di creare dei robot sempre più simili all’essere umano. Ricoperti dalla pelle sensibile, le macchine somiglieranno in tutto e per tutto a noi e potranno essere usate per esempio come “badanti” per gli anziani, come supporto negli ospedali ma anche nel cinema e in altre situazioni in cui la presenza umana è richiesta ma non sempre a pieno soddisfatta. Per il momento la bellezza di questa scoperta consiste nel fatto che su questa pelle finta si possono sperimentare eventi e situazioni simili a quelli della pelle vera.

admin

x

Guarda anche

SIDS: tra le cause l’eccesso di serotonina

L’eccesso di serotonina potrebbe essere la causa della Sindrome della morte in culla. Ad ipotizzarlo ...

Condividi con un amico