Home » Benessere » Vaccini: non c'è minaccia di radiazione per medici "anti"

Vaccini: non c'è minaccia di radiazione per medici "anti"

Vaccini, tema dell’anno. Alla vigilia della nuova stagione influenzale con i giornalisti in agguato pronti a scrivere fiumi di parole sul primo “morto da vaccino”, torna la polemica. E torna in un Paese, l’Italia, dove ormai stanno tornando le peggiori malattie per colpa dei genitori che non vaccinano più i figli. Ecco perché la stretta finale del governo vede anche la possibilità di vietare la scuola a i bambini non vaccinati.

Si era parlato anche di multe salate per i medici che sconsigliavano il vaccino al punto che la psicosi di massa ha fatto parlare di “radiazione dall’albo” per i professionisti contrari, ma -ci tiene a smentire il Ministero della Salute- nessuno sta ipotizzando di radiare i medici che sconsigliano le vaccinazioni ai propri pazienti. Non è mai stata usata la parola “radiazione” ma si è parlato di “azioni di deterrenza” e di qualche sanzione.

Ma il ministro Lorenzin vorrebbe evitare anche quelle e per questo sta lavorando insieme ai medici per capire il loro orientamento sulla questione. Il discorso sulle misure drastiche da prendere contro le famiglie che non vaccinano i figli è venuto dai pediatri italiani e dalle Regioni che si sono dette tutte disponibili ad adottare provvedimenti come quello del divieto di accesso alle scuole. Sicuramente anche questo farà molto discutere in questo autunno caldissimo della medicina, ma la certezza assoluta è che i medici non perderanno il lavoro per qualche “no” in più.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico