Home » Benessere » Si è svolto ieri il BRA DAY, per ricordare chi ha vinto il cancro al seno

Si è svolto ieri il BRA DAY, per ricordare chi ha vinto il cancro al seno

Ieri in tutta Italia si è svolto il BRA DAY, nell’ambito del mese della prevenzione del tumore al seno. “Bra” in inglese sta per “reggiseno”, ma questo “giorno del reggiseno” in realtà vuole ricordare a tutte le donne chi ha combattuto e vinto la malattia e viene proprio qui a raccontarlo a tutti. In tutte le città del Paese si sono svolte manifestazioni in merito, e anche Palermo ha partecipato con questo convegno tenuto presso l’ospedale “Cervello”.

Il tumore al seno oggi si può guarire. Il problema è che soltanto il 23% delle donne italiane conosce le possibilità di cura e sa come affrontarle. Solo il 19% comprende l’importanza della diagnosi precoce che ogni anno salva migliaia di vite umane. Non tutte -per esempio- sanno che oggi ci sono chemioterapie mirate che vanno a colpire solo il punto malato, risparmiando il resto del corpo; non tutte sanno che insieme alla chemio vengono prescritti farmaci contro la nausea che annullano gli effetti negativi del trattamento; non tutte sanno che, con una semplice cura ricostituente prima delle sedute di chemio, si evita il crollo dei globuli bianchi.

Se si sapesse, sarebbero molte di più le donne disposte a sottoporsi a ecografie, mammografie e altri esami utilissimi a prevenire. E per questo le donne sopravvissute (ormai sempre di più) vengono a raccontare la propria esperienza, facendo un servizio importantissimo per la medicina e per le loro coetanee. A Palermo, la giornata è stata allietata anche da altre iniziative, non per forza drammatiche: uno spazio con i musicisti del Conservatorio Bellini di Palermo, il laboratorio gastronomico delle pazienti del Centro del Cervello, la proiezione di un cortometraggio. Durante la serata i medici e le pazienti, ma anche le donne sane, si sono confrontati per capire di più e meglio come si affronta oggi una malattia che è sempre meno un incubo da temere. E molte sono state le donazioni alla ricerca.

admin

x

Guarda anche

Ecco il “tatuaggio dottore” che controllerà la nostra salute

Se amate i tatuaggi e volete veramente essere originali dovrete assolutamente provarlo! Se non li ...

Condividi con un amico