Home » Benessere » Alcol e fumo, scoperto il circolo vizioso

Alcol e fumo, scoperto il circolo vizioso

Per i fumatori, nulla è più automatico della passione per gli alcolici, al punto che oltre l’85% degli adulti dipendenti dalla sigaretta, lo è anche dalla bottiglia. Una ricerca dell’Università del Missouri spiega il perché: la nicotina, infatti, annulla gli effetti soporiferi dell’alcol, per questo i due vanno spesso a braccetto, con conseguenti danni per la salute di chi è vittima di questo circolo vizioso. La nuova ricerca, pubblicata sul Journal of Neurochemistry, è partita dall’applicazione di elettrodi per la registrazione del sonno su cavie a cui erano stati somministrati alcol e nicotina. I risultati hanno evidenziato che la nicotina agisce attraverso una parte specifica del cervello, il prosencefalo basale, per sopprimere gli effetti soporiferi dell’alcol.

Il fumo è uno dei fattori che contribuiscono allo sviluppo di alcolismo. In precedenza era stato dimostrato che i due, se presenti in combinazione, aumentano gli effetti collaterali piacevoli attivando una zona del cervello nota come centro di ricompensa, che può portare, a sua volta, a un aumento del consumo di alcol. “Uno degli effetti negativi del bere è la sonnolenza – spiega l’autore principale dello studio, Mahesh Thakkar, professore associato e direttore della ricerca presso il Dipartimento di Neurologia della University of Missouri School of Medicine -. Tuttavia, la nicotina, se usata in combinazione con l’alcol – aggiunge – agisce come uno stimolante per allontanare il sonno. Per questo se un individuo fuma, è molto più probabile che beva, e viceversa. Si nutrono l’un l’altro”.

admin

x

Guarda anche

Ecco la bevanda che elimina la sbornia

Ha solo 26 anni, Sisun Lee, lo studente sudcoreano che ha scoperto forse la bevanda ...

Condividi con un amico