Home » Benessere » Celiachia: più informazione e meno eccessi

Celiachia: più informazione e meno eccessi

Quando viene diagnosticata la celiachia, il soggetto deve scendere a patti con un nuovo stile di vita che cambia radicalmente l’alimentazione. L’assenza di glutine deve essere sostituita con altri nutrimenti, come patate, mais, riso che possano coprire il 35% delle necessità nutritive della persona celiaca. Ma il fatto di consumare alimenti di base sani (come pesce, uova, verdure, riso, mais, quinoa, legumi e poca carne) non sempre mette al riparto dagli eccessi.

Alcuni studi americani avevano notato che i bambini celiaci avevano in corpo un eccesso di zuccheri e grassi che andava anche oltre quello presente nei bambini sani. Il problema stava proprio nel non saper gestire la dieta all’inizio e nel non essere abbastanza informati su questi nuovi prodotti senza glutine. Da quando si è capito questo, esperti e dietologi stanno lavorando per cambiare le diete per celiaci, in modo tale da aiutarli a capire quando NON eccedere.

Primo: è necessario che i prodotti per celiaci siano equiparati ai farmaci, così che siano trattati con la dovuta attenzione. Secondo, indicare nelle etichette i dati esatti dell’apporto calorico di alimenti sostitutivi del pane e dei dolci. Terzo, una maggior confidenza con il dietologo o con il medico curante per chiedere a lui consigli importanti. Negli ultimi dieci anni, applicando almeno in parte questi accorgimenti, si è visto che i celiaci stanno rientrando nei canoni salutari e non sono più stati registrati quegli eccessi di una volta. Mangiano meglio e sanno gestirsi meglio, forse hanno anche superato i “sani” nel saperlo fare.

admin

x

Guarda anche

Menopausa e dieta: ecco come perdere peso bene

Ingrassare in menopausa è inevitabile. Molte donne lo sanno già, altre stanno per scoprirlo. Non ...

Condividi con un amico