Home » Benessere » La vita da universitari può far male alla salute

La vita da universitari può far male alla salute

Disturbi quasi giornalieri come “cefalea, mal di stomaco, mal di schiena, stanchezza, nervosismo, vertigini e difficoltà ad addormentarsi”. Li denuncia il 25,8% degli universitari intervistati, soprattutto donne, nell’ambito della ricerca promossa dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia della Cattolica di Roma e dall’Istituto superiore di sanità. Anche se mediamente la salute è buona o molto buona, si registrano differenze significative tra universo maschile e femminile. Le donne mostrano infatti un benessere percepito più basso rispetto agli uomini, e riportano con maggiore frequenza disturbi somatici e psicologici. La ricerca ha preso in esame i comportamenti alimentari, attività fisica, abitudine al fumo, consumo di alcool e droghe, salute riproduttiva, attitudini verso l’apprendimento e le tecnologie, salute percepita e stato di benessere generale, nell’ambito dell’indagine “Sportello Salute Giovani”: coinvolti in tutto 8516 studenti di dieci università italiane in età compresa tra 18 e 30 anni.

I risultati della ricerca, in linea con studi precedenti condotti in Italia e in altri Paesi, mettono in evidenza la presenza di stili di vita non salutari e comportamenti a rischio, come abitudini alimentari scorrette, inattività fisica, guida in stato di ebrezza o sotto l’influenza di sostanze psicoattive, oltre che un’attenzione non ottimale nei confronti della propria salute riproduttiva. Secondo gli esperti, basterebbero pochi interventi per migliorare la situazione: dall’offerta di porzioni di frutta e verdura al posto di calorici snack nei distributori automatici, all’incremento della disponibilità di strutture sportive nei campus universitari, all’organizzazione di corsi che educhino all’uso consapevole delle nuove tecnologie, evitandone gli abusi, a sportelli di counseling dentro gli atenei a loro disposizione.

admin

x

Guarda anche

Come evitare il mal di schiena? Fatevi ridurre il seno!

Una volta “rifarsi il seno” significava sottoporsi a una operazione chirurgica per farsi aumentare la ...

Condividi con un amico