Home » Benessere » Il robot che cura i tumori del fegato

Il robot che cura i tumori del fegato

Per tumori che colpiscono organi delicatissimi, come fegato e reni, le soluzioni non sono molte: chirurgia e chemioterapia a bombardamento. E quasi sempre i rischi sono altissimi, perché si va a toccare dei punti vitali del corpo, con notevoli conseguenze sulla salute delle persone. Ma la tecnologia sta per trovare una soluzione anche a questo dramma nel dramma. Presto, a combattere i tumori al fegato e al rene potrebbe esserci un sofisticato e precisissimo robot.

Il progetto -finanziato dalla Commissione Europea con tre milioni di euro e coordinato dall’Italia- verrà realizzato presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Il robot sarà una macchina in grado di focalizzare degli ultrasuoni sui punti interessati, andando a distruggere le masse tumorali in modo meno cruento e molto indolore, ma soprattutto senza danneggiare i tessuti vicini, preziosissimi per la funzionalità del corpo. Il nome del robot sarà FUTURA (acronimo di Focused Ultrasound Therapy Using Robotic Approaches), e lavorerà con il supporto incorporato di una ecografia 3D. Lo chiamano “robot flessibile” perché è facilmente manovrabile e preciso, si “insinua” tra le parti e va a colpire solo quelle che deve colpire. Il robot sarà realizzato con l’aiuto dell’Università Britannica di Dundee, dove opera una squadra specializzata nelle tecnologie mediche radiologiche. I primi test sui pazienti inizieranno nei primi mesi del 2016 e coinvolgeranno esperti non solo di ingegneristica e medicina ma anche tecnici e terapeuti che dovranno imparare a convivere con queste nuove tecnologie ospedaliere.

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico