Home » Benessere » Slogan e spot anti-fumo? Sono controproducenti

Slogan e spot anti-fumo? Sono controproducenti

Immagini shock, slogan duri e l’evocazione dei possibili danni: le campagne antifumo degli ultimi anni hanno scelto il pugno di ferro per i fumatori. Ma potrebbe non servire, o addirittura essere controproducente: emerge da uno studio della London School of Economics che dimostra che le pubblicità e gli slogan sui danni provocati dal fumo rendono più difficile smettere. A condurre la ricerca, Sara Evans-Lacko, ricercatrice della London School of Economics, secondo la quale stigmatizzare il fumo può, in molti casi, rendere più difficile abbandonare le sigarette perché i messaggi negativi inducono sentimenti di rabbia e difesa e portano a un calo di autostima. I risultati, pubblicati sulla rivista Social Science & Medicine, mettono in evidenza che gli stereotipi negativi sul fumo finiscono quindi per ritorcersi contro le intenzioni con cui sono stati con concepiti, soprattutto quando si tratta di campagne di salute pubblica.

La ricerca ha preso in esame oltre 600 articoli e pubblicazioni antifumo e indagato le opinioni di migliaia di fumatori: il 30-40% di questi ultimi ha dichiarato di avvertire alti livelli di disapprovazione da parte dei famigliari oltre a sentirsi “inaccettabili socialmente” a causa del vizio del fumo; un altro 27% sostiene di sentirsi “trattato diversamente” a causa del loro essere fumatori. Il 39% ritiene di essere “meno stimato” perché fuma, uno stigma che risulta particolarmente forte nei confronti dei genitori-fumatori. Molti fumatori hanno utilizzato termini quali “lebbroso”, “emarginato”, “cattivo” e “patetico” per autodefinirsi pensando al proprio “vizio”. La conclusione è semplice: portare chi già non si stima abbastanza a pensare di valere ancora di meno, come portano a fare le campagne antifumo, è controproducente. “Bisognerebbe puntare su pubblicità anti-fumo che non stigmatizzano i fumatori, ma si concentrano invece sui benefici di rinunciare”, è la raccomandazione finale della ricerca.

admin

x

Guarda anche

Sigarette elettroniche, il dibattito è ancora aperto

Sono sempre più diffuse e amate, fanno sentire “chic” come faceva sentire “chic” il bocchino ...

Condividi con un amico